Fondo Interprofessionale For.te – voucher formativi

Scadenza
03/12/2012
21/01/2013
02/04/2013

Territorio
Nazionale

Beneficiari
I destinatari dell’attività formativa sono i lavoratori/lavoratrici dipendenti per i quali i datori di lavoro sono tenuti a versare il contributo.
Sono inclusi tra i destinatari dell’attività formativa anche i lavoratori stagionali che, nell’ambito dei 12 mesi precedenti la presentazione della richiesta di voucher, abbiano lavorato alle dipendenze di imprese assoggettate al contributo di cui sopra ed aderenti al Fondo.
Sono inclusi tra i destinatari dell’attività formativa anche gli apprendisti, per i quali è previsto l’esonero dal cofinanziamento privato.

Finalità
For.Te. è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua del Terziario, costituito da Confcommercio, Confetra, CGIL, CISL, UIL.
For.Te. opera a favore delle imprese, nonché dei relativi dipendenti, dei settori commercio-turismo-servizi, logistica-spedizioni-trasporto, e di tutte le aziende aderenti, in una logica di qualificazione professionale, sviluppo occupazionale e competitività imprenditoriale nel quadro delle politiche stabilite dai contratti collettivi sottoscritti.
For.Te. mette a disposizione delle imprese aderenti al Fondo, voucher formativi per il finanziamento di iniziative di Formazione Continua, presenti nel catalogo nazionale on line, implementato da organismi ed enti specializzati nella formazione continua.

Azioni agevolabili
Sono agevolabili le seguenti tipologie formative:
– seminari (iniziative formative di approfondimento tematico);
– corsi (iniziative formative articolate su diversi argomenti specialistici);
– laboratori (iniziative di apprendimento guidato e assistito, quali ad esempio: apprendimento tecnico, outdoor training, animazione teatrale, altro).

Costi ammissibili
Sono finanziabili fino ad un massimo di € 500,00 le spese di trasporto, vitto e alloggio del lavoratore, a titolo di rimborso spese. Tale possibilità si potrà verificare solo nel caso di corsi la cui tipologia preveda la residenzialità, con una durata di almeno due giorni consecutivi e realizzati al di fuori della Regione sede di lavoro del lavoratore in formazione.
Le imprese presso le quali i lavoratori/lavoratrici destinatari delle azioni sono occupati devono garantire il finanziamento di almeno il 20% del costo del Voucher, fermo restando i contributi maggiori derivanti dall’applicazione dei regolamenti comunitari sugli aiuti di Stato.
Ai fini della liquidazione, il contributo privato obbligatorio deve essere calcolato esclusivamente sul finanziamento del voucher concesso, al netto dell’IVA.

Tipologia ed entità del finanziamento
Aziende finanziabili:
a) Aziende da 1 a 49 dipendenti.
Ogni azienda potrà richiedere un numero di voucher il cui valore complessivo non superi i 2.000 €.
b) Aziende da 50 a 249 dipendenti.
Ogni azienda potrà richiedere fino un massimo di voucher il cui valore complessivo non superi i 4.000 €.
I voucher saranno finanziati fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

Ulteriori informazioni
Per richiedere ulteriori informazioni sulle modalità di finanziamento potete scrivere all’indirizzo mail info@consulenza-agevolata.it oppure clicca qui.

Pubblicato in Bandi scaduti Taggato con: , , ,

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggionato sulle ultime opportunità di finanziamento

Collaborazione con L’Indiscreto